Dal libro tattile all’audiolibro

Il progetto “Diversamente creativi 2019” ha prodotto anche una sorta di audiolibro che vi presentiamo di seguito. Si tratta di quattro video nei quali potete rivedere lo script del libro tattile ed ascoltare quattro diversi gruppi di alunni delle seconde che recitano il testo già rappresentato con i burattini nella manifestazione di piazza IV Novembre lo scorso 3 maggio.

Buon ascolto!

 

Annunci

Diversamente creativi 2019: l’evento!

Riportiamo alcuni scatti della nostra partecipazione alla manifestazione “Diversamente creativi 2019” dello scorso 3 maggio in p.zza IV Novembre. Potete notare il nostro teatro dei burattini, le pagine del libro tattile e il folto pubblico che ha assistito alla recita. Dopo la recita le nostre classi hanno potuto vedere in anteprima alcuni materiali di una mostra dedicata ai fumetti.

Grazie ai genitori per alcune foto e l’aiuto fornito al rientro per il trasporto dei materiali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Laboratorio “Diversamente creativi 2019”

Alla manifestazione “Diversamente creativi 2019” le nostre classi, in collaborazione con il CSRE “Il bucaneve”, hanno presentato i prodotti del laboratorio svolto insieme. Si tratta dello script da cui è stato tratto il libro tattile (L’atelier del libro) al quale è collegata la recita con i burattini portata in piazza IV Novembre il 3 maggio 2019.

Questo è lo script:

Alcune foto del laboratorio di preparazione dello script e del libro tattile:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prossimamente pubblicheremo le foto della manifestazione.

 

Diversamente creativi 2019

Quest’anno le classi seconde hanno realizzato un progetto didattico sull’inclusione, il testo narrativo e teatrale e l’espressione grafica in collaborazione con il CSRE “Il bucaneve” di Pila.

I prodotti del laboratorio saranno presentati alla manifestazione cittadina “Diversamente creativi 2019” che si terrà la mattina del prossimo 3 maggio in piazza IV Novembre.

Vi aspettiamo!

Jpeg

A teatro con il tangram

Le classi seconde hanno assistito alla filastrocca musciale “Tan tan gram” messa in scena al Teatro “Cucinelli” di Solomeo lo scorso merdoledì 6 Febbraio. Lo spettacolo si basava su una storia e musiche originali e ruotava intorno al Tangram, il famoso gioco rompicapo cinese nel quale si possono comporre svariate figure mediante i sette frammenti del gioco stesso. Alcuni attori e musicisti hanno raccontato con musica e filastrocche dal vivo la storia di Rosina che aiuta il fratellino malato con il gioco del Tangram.

Il pubblico formato da circa duecento alunni di scuola primaria è stato catturato dalla trama e dalle musiche ed, in particolare, gli alunni delle nostre due classi sono ripetutamente intervenuti durante l’azione scenica, stimolati e coinvolti con allegria dagli attori e musicisti sul palco. Dopo la recita numerose domande da parte dei giovanissimi spettatori hanno sommerso i volenterosi artisti che hanno soddisfatto la curiosità dei presenti. A scuola una scheda di analisi ha permesso di approfondire e consolidare la conoscenza della storia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Laboratorio con il CSRE Il bucaneve

Oggi le classi seconde e gli amici del Bucaneve hanno tenuto il secondo incontro del laboratorio di inclusione e scrittura. Questo laboratorio fa parte della progettazione annuale delle due classi e prevede la produzione di una storia e di alcuni materiali che saranno presentati alla manifestazione “Diversamente creativi 2019” in piazza IV Novembre nel prossimo mese di Maggio.

Oggi il gruppo di lavoro ha condiviso la lettura di tre favole:

Il gatto e il topo

Mamao e Fox la volpe

L’asino e il cavallo.

La maestra Maura, il maestro Gabriele, Simone e Silvia hanno letto e animato le tre storie che tutti i partecipanti hanno ascoltato con molto interesse. Per ciascun personaggio il gruppo ha individuato alcune caratteristiche salienti che saranno approfondite a lezione. Il gruppo, infine, ha scelto, tramite votazione, i personaggi preferiti che entreranno a far parte della favola da inventare mediante una tecnica di produzione a blocchi. Le due classi e il gruppo del Bucaneve a turno scriveranno una parte della storia tenendo conto delle parti preparate dagli altri. Si inizia con il blocco inventato dalla sezione A.

A febbraio ci sarà il terzo incontro e vi aggiorneremo sullo svolgimento del laboratorio.

Noi amiamo Peter Pan – la recita

Ieri mattina alle 10,30 gli alunni della classe V della scuola primaria “Anna Frank” di Pila hanno tenuto la recita tanto attesa e il celeberrimo personaggio frutto della penna di sir James Matthew Barrie ha ripreso vita sulle tavole della Sala della Filarmonica di Castel del piano (Perugia). Nell’ottantesimo anniversario della morte dell’autore, i nostri alunni e i ragazzi del CSRE “Il bucaneve” di Pila, Enrico, Nicola, Silvia e Simone, lo hanno degnamente ricordato con una bellissima recita che tutti noi ricorderemo sempre con piacere. L’azione si è svolta sia sul palco, dove sono state ambientate Casa Darling e l’Isola-che-non-c’è, sia sul proscenio dove sono state ambientate le sequenze memorabili del Jolly Roger.

Siamo molto onorati di aver avuto un folto pubblico, composto dai genitori e nonni di tutti gli alunni, dal alcuni ospiti del CSRE “Il Bucaneve” accompagnati da alcuni operatori e dalla dott.ssa Valeria Pispola: tutti hanno applaudito calorosamente e a scena aperta i giovani attori – cantanti, ben affiatati tra loro e capaci di condurre la messinscena dall’inizio alla fine in piena autonomia e con bravura non comune.

La ottima riuscita dell’evento, infine, è certamente dovuta alla bravura degli attori, ma anche all’impegno della signora Tutarini, infaticabile rappresentante di classe, e dei genitori Biancalana, Del Forno e Bigazzi che hanno realizzato il fondale di Casa Darling, alla gentilissima disponilità del signor Gianni Paolini Paoletti, presidente della Filarmonica di Castel del Piano e nostro ospite, all’impegno degli operatori Chiara e Mauro del CSRE “Il bucaneve” (consulenti teatrali e autori anche del fondale dell’Isola che non c’è) e al contributo dietro le quinte della maestra Monica Gigliarelli ossia le persone che il maestro Gabriele Alfano ha avuto il privilegio di coordinare.

Questo slideshow richiede JavaScript.