Progettiamo il nostro opuscolo informativo

Gli alunni delle classi seconde hanno realizzato, al termine del percorso didattico di scienze, un opuscolo in cui, a propria scelta, hanno trattato temi  di loro gradimento (le caratteristiche e le abitudini dei loro animali preferiti, l’acqua , le piante).                      L’attività ha previsto due momenti: la progettazione e la stesura finale.

Continua a leggere

Annunci

Arte all’Aria Aperta

20190605_084044

Finalmente l’estate è arrivata! Gli alunni delle classi terze ne hanno approfittato per fare una bella lezione di arte all’aria aperta, lungo il viale dietro la scuola.

Seduti a terra o distesi sull’erba hanno provato a rappresentare il paesaggio davanti ai loro occhi.

 

 

Sinceramente e Semplicemente Natura per i bambini alla Fattoria Didattica…

 

Una giornata davvero particolare, Martedì 9 aprile, per gli alunni delle classi prime, che si sono recati  con le loro insegnanti presso la fattoria  didattica “Il podere di Assisi”.

I bambini hanno partecipato ad alcuni percorsi formativi a loro dedicati ed hanno potuto vivere il contatto diretto con la natura e con gli animali: pavoni, galline, caprette e asinello sono stati i compagni di gioco dei bimbi in una giornata molto importante per rafforzare lo spirito di aggregazione.

Nella mattinata i piccoli alunni delle classi prime hanno dato vita a due laboratori esperienziali: nel primo hanno impastato dei biscottini, mentre nel secondo hanno seminato un orticello con un semino di piantine ed ortaggi.

Durante la giornata hanno potuto interagire e giocare in libertà e sicurezza, godendo del contatto diretto con la natura e sperimentando esperienze di autonomia e manualità.

Mirella e Massimo, i gestori della splendida struttura di Assisi, sono stati capaci di trasmettere ai bambini il proprio amore per la natura e per gli animali, attraverso attività ludiche e laboratoriali specifiche.

DUE GIORNATE INDIMENTICABILI

L’anno scolastico sta finendo e tra i momenti più belli trascorsi insieme gli alunni della scuola primaria “A. Frank” di Pila certo ricorderanno il 20 e il 21 maggio. Sono state due giornate indimenticabili: accompagnati dai loro insegnanti e divisi in due gruppi (le classi prime e terze il 21 e le classi quarte e quinte il 20), gli alunni si sono recati al Centro recupero animali selvatici “Formichella” sul Monte Peglia, gestito dal Corpo Forestale dello Stato.

20190521_111213_LI

Ad accoglierli ci sono stati i gentilissimi carabinieri del Corpo Forestale che li hanno accompagnati passo passo alla scoperta del Centro, del bosco e dei suoi bellissimi animali. In entrambe le giornate gli alunni hanno iniziato le loro attività con la scoperta del bosco, del suo ecosistema e della biodiversità. Divisi in piccoli gruppi guidati dai forestali, gli alunni hanno imparato a riconoscere alcune piante officinali (timo, menta, aglio), i licheni, le fragole selvatiche, l’ortica e addirittura la cicuta. Hanno provato a fare silenzio e ad ascoltare le voci del bosco, a chiudere gli occhi e ad usare gli altri sensi. Immersi nella natura, i bambini hanno fatto alcune attività bendati: l’uomo usa prevalentemente la vista, gli animali usano molto anche gli altri sensi; privati della vista i bambini hanno cercando di calarsi negli animali e affinare altri canali percettivi. Molto bello è stato il gioco “Il cervo e il lupo”, in cui un bambino-cervo bendato doveva individuare l’avvicinarsi del bambino-lupo facendo affidamento solo sul proprio udito. Gli alunni poi, sempre bendati, si sono avventurati per un breve tratto di bosco guidati da una corda e facendo prevalentemente affidamento sul senso del tatto.                            Il pomeriggio è stato invece dedicato alla scoperta degli animali ospiti del Centro. Sono sia animali feriti o malati che hanno bisogno di cure prima di essere reimmessi nel loro ambiente naturale, sia animali sequestrati a chi li deteneva illegalmente, come alcuni procioni o addirittura un avvoltoio.                                                                                              Gli alunni hanno avuto così l’occasione di vedere cervi, daini, mufloni, scoiattoli, cinghiali, volpi e diversi rapaci. Ai rapaci è stato dedicato un momento particolare: tenuti al braccio dei forestali i bambini hanno potuto osservare da vicino una civetta, un gufo, un allocco, un barbagianni, un gheppio e un falco pellegrino.Le guardie forestali hanno mostrato le differenze fisiognomiche tra i rapaci diurni e notturni (la posizione degli occhi), l’impressionante capacità dei rapaci notturni di girare la testa fino a 270° e, facendoli accarezzare ai bambini, l’estrema morbidezza del loro piumaggio che permette a questi rapaci di calarsi silenziosissimi sulle loro prede.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli alunni sono rimasti entusiasti di questa giornata passata a pieno contatto con la natura e della passione con cui i carabinieri della Corpo Forestale dello Stato si dedicano al loro lavoro. Per molti è stata la più bella gita dell’anno.

Un tuffo nella storia

La città di Cortona è un piccolo gioiello dell’Umbria e all’interno del suo museo ospita un tesoro di grande valore: alcuni reperti provenienti direttamente dall’antico Egitto. Gli alunni della classe quarta di Pila, insieme ai compagni della quarta della scuola Santucci, hanno così colto l’occasione per vedere con i propri occhi i manufatti della civiltà egizia.

Dopo un’interessante visita al museo, hanno cercato di riprodurre su un collare stile egizio il proprio nome, usando i geroglifici.

Per finire hanno concluso la giornata mettendo in scena una rappresentazione che li ha  trasformati in antichi Egizi.

IMG_20190329_150440 (2)_LI

Tra i reperti ammirati i ragazzi hanno apprezzato i vasi canopi, le statuette degli ushabti, i sarcofagi e le indimenticabili mummie: “La cosa che ci è piaciuta di più è stato vedere le mummie, è stato emozionante pensare che quelle persone siano state veramente in vita molti anni fa.”

IMG_20190329_135109 (2)_LI